in ,

Il Pentagono conferma che sono stati pilotati droni di sorveglianza disarmati su Gaza

Gli Stati Uniti hanno confermato per la prima volta di aver pilotato droni di sorveglianza disarmati su Gaza. Il portavoce del Pentagono, il generale Pat Ryder, ha detto che i droni stavano operando “a sostegno degli sforzi di recupero degli ostaggi”.
“Questi voli UAV sono iniziati dopo l’attacco del 7 ottobre di Hamas su Israele”, ha detto in una breve dichiarazione. Il riconoscimento arriva dopo che i giornalisti hanno individuato veicoli aerei senza equipaggio (UAV) sui siti web di flight-tracking.
“Gli Stati Uniti stanno conducendo voli UAV disarmati su Gaza, oltre a fornire consigli e assistenza per sostenere il nostro partner israeliano mentre lavora per gli sforzi di recupero degli ostaggi”, ha detto la dichiarazione del Pentagono.
La conferma arriva dopo che i giornalisti hanno individuato MQ-9 Reapers, di solito gestiti dalle forze speciali americane, che giravano intorno a Gaza su Flightradar24, un sito web di flight-tracking disponibile al pubblico.
I droni Reaper sono stati precedentemente schierati per condurre attacchi aerei in Afghanistan, ma sono utilizzati principalmente come aerei di sorveglianza a causa della loro capacità di “stare” sopra un’area per più di 20 ore alla volta.

What do you think?

Written by Carlo Pivoni

Accidentally Wes Anderson da Instagram passa ad una mostra all'Old Brompton Road di Londra

Accidentally Wes Anderson da Instagram passa ad una mostra all’Old Brompton Road di Londra

Sal Lake City sta per aprire il suo primo campo per senzatetto

Sal Lake City sta per aprire il suo primo campo per senzatetto